Valutazione

Servizio di valutazione psicodiagnostica

La valutazione psicodiagnostica, in caso di sospetto DSA o difficoltà cognitive e neuropsicologiche, prevede le seguenti fasi:

  • Colloquio anamnestico: viene effettuata un’analisi dei motivi della richiesta e la raccolta di informazioni quali storia familiare, personale, fisiologica, raccolta della storia di sviluppo e delle principali tappe evolutive e della storia scolastica e lavorativa. Il colloquio verrà effettuato alla presenza dei genitori (viene valutata la presenza dei ragazzi preadolescenti ed adolescenti) o con il soggetto stesso se maggiorenne;
  • Valutazione neuropsicologica ed emotiva attraverso l’utilizzo di test standardizzati e l’osservazione clinica: in questa fase viene effettuata una valutazione con il bambino o adulto nel corso della quale verranno valutati gli apprendimenti scolastici (lettura, scrittura, comprensione del testo scritto, abilità numeriche e di calcolo, risoluzione dei problemi), il livello cognitivo generale e le abilità neuropsicologiche (abilità attentivo-esecutive, abilità mnestiche, visuo-costruttive e visuo-percettive, abilità linguistiche, integrazione visuo-motoria..) e l’area emotivo-relazionale. Lo psicologo referente dell’equipe lavorerà in maniera integrata con i diversi operatori dell’equipe (neuropsichiatra infantile, logopedista, neuropsicomotricista..), predisponendo gli opportuni approfondimenti (visita neuropsichiatrica o logopedica);
  • Colloquio di restituzione con i genitori e consegna della relazione: al termine della valutazione verranno riportati in una relazione clinica tutti i punteggi alle prove effettuate, le osservazioni del clinico, la decisione diagnostica e le raccomandazioni e indicazioni su come affrontare il problema a casa e a scuola. In caso di disturbo specifico dell’apprendimento, verranno indicati gli strumenti compensativi e le misure dispensative consigliate da applicare a scuola, secondo le disposizioni del Decreto n. 5669 del 12 luglio 2011.

Presso l’Associazione è presente una equipe multidisciplinare composta da professionisti diversi (neuropsichiatra infantile, psicologi specializzati in età evolutiva ed adulta, logopedista).

L’equipe dell’Associazione è autorizzata dall’ATS di Bergamo a effettuare attività di certificazione DSA valida ai fini scolastici secondo la Legge 170/2010.  Equipe n. 8 Elenco ATS di Bergamo

Dopo la valutazione

Il processo di valutazione ha come obiettivo quello di fotografare i punti di forza e debolezza del soggetto e di rispondere alla domanda: “Cosa posso fare per aiutare mio figlio?”

In seguito alla valutazione effettuata, verrà proposto alla famiglia o al soggetto un progetto di intervento finalizzato al potenziamento delle abilità risultate fragili nel corso della valutazione.

Verranno inoltre fornite indicazioni operative utili a casa e a scuola per aiutare il bambino.

In caso di Disturbo Specifico dell’Apprendimento, l’equipe rimarrà a disposizione della famiglia e delle insegnanti per la stesura del Piano Didattico Personalizzato (PDP) e per effettuare un colloquio con le insegnanti.

Per maggiori informazioni scriveteci: