GAME LAB

29 Gennaio 2021 | Nessun commento >>

FUNZIONI ESECUTIVI IN GIOCO

Il progetto nasce dall’idea di unire ciò che i bambini/ragazzi amano fare, ovvero giocare, e l’importanza delle funzioni esecutive nell’apprendimento scolastico. Attraverso il gioco infatti è possibile attivare precise aree della corteccia prefrontale implicate nel funzionamento esecutivo.

Il progetto offre la possibilità ai partecipanti di conoscere e individuare le funzioni esecutive grazie al gioco e di riflettere sulla loro importanza e ruolo nel contesto scolastico e su come queste possano aiutarci nello studio ma non solo.

Cosa sono le Funzioni Esecutive (FE)?  

Le funzioni esecutive (FE) sono abilità necessarie per il controllo cognitivo del comportamento, per la selezione e monitoraggio dei comportamenti che facilitano il raggiungimento di un obiettivo futuro. Sono implicate in ogni ambito di vita (contesto scolastico, sociale, lavorativo, sportivo…) attraverso la regolazione e pianificazione del comportamento e svolgono un ruolo di organizzazione strategica per l’adattamento alle diverse richieste ambientali.

Perché è importante potenziarle?

Le FE sono sensibili al contesto e opportune stimolazioni possono promuoverne lo sviluppo.

Le FE che verranno potenziate tramite il GIOCO sono le seguenti:

  • Memoria di lavoro
  • Inibizione della risposta
  • Flessibilità
  • Autoregolazione emotiva
  • Pianificazione
  • Attenzione focalizzata

A chi è rivolto?

Il Progetto è rivolto a tutti i bambini/ragazzi/e a partire dalla classe 3° della scuola primaria fino alla classe 3° della scuola secondaria di primo grado. Saranno creati piccoli gruppi distinti per età.

Gli incontri saranno così suddivisi: una serata di formazione e informazione per i genitori durante la quale verrà spiegata la parte teorica del progetto della durata di 1 ora che si terrà online e 3 incontri in presenza per i ragazzi della durata di 1,5 ora ad incontro.

Grazie ai fondi di Fondazione Cariplo verrà proposto gratuitamente dall’Associazione Compensa Onlus nelle due sedi di Bergamo (via Borgo palazzo 42) e Pedrengo (piazza Ciriano 6).


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.