IL PROGETTO

Il progetto è nato nel 2012 a seguito delle numerose richieste pervenute dalle famiglie che lamentavano sentimenti di inadeguatezza e solitudine nei confronti di una problematica forse ancora poco conosciuta.

E’ nato anche dalla consapevolezza che, nel processo volto a fornire aiuto al minore con Disturbo Specifico di Apprendimento (DSA) non bastano una diagnosi e un percorso riabilitativo, ma devono essere prese in carico anche le competenze emotive,  gli aspetti relazionali e le strategie di studio; inoltre è necessario costruire una rete di supporto al ragazzo con difficoltà di apprendimento che coinvolga la scuola, la famiglia e gli specialisti.

Il nostro intervento si differenzia, infatti, per l’importanza che diamo ai colloqui di consulenza psicologica con i genitori e agli interventi psicopedagogici con gli insegnanti e le figure appartenenti alla rete in cui il ragazzo è inserito.